blog

La leggenda di piazza Guerrazzi

Storico

— Monumentale

—— Leggendario.

 

Dev’essere stata quest’associazione d’idee quasi spontanea ad avere indotto in errore l’ufficio del turismo quando poneva in piazza Guerrazzi uno di quei cartelli per turisti, disegnati un po’ abbozzati… coi monumenti in bella vista, insomma una pianta storica praticamente intestata ad un errore mastodontico e classico: i numeri che associano ai disegni sulla cartina i nomi dei monumenti pisani sono raccolti infatti sotto ad una grandissima “LEGGENDA”.

Impariamo a non inciampare sulle doppie a suon di dettati e filastrocche, ma il terreno è minato
e la svista in agguato, almeno quanto le maestre dalla penna rossa pronte a coglierci in fallo.

Correggendo bozze aguzziamo gli occhi più del correttore ortografico, che non distingue “pale” da “palle” (specie quando entrambe girano). Ma il caso di piazza Guerrazzi è gustoso.

Poiché all’errore che ha consumato le cornee e i timpani della vostra prof. di italianostoriaegeografia delle medie – avete notato come riescono a dire “legenda” facendovi sentire una sola “g”? Persino se cagliaritane o vibonesi, devono farvi capire al volo se sia l’ora di epica o geografia – all’errore si accosta una scelta tipografica che dice «io sono un tal pezzo di storia che sono leggenda». Con quel(la) font lì, medievaleggiante, cioè fatta come noi c’immaginiamo che avrebbero stampato nel medioevo se avessero avuto i caratteri mobili e che tra una cinta muraria millenaria e un acquedotto plurisecolare in fondo ci sta; al punto che l’errore forse è solo lo scherno, la ribellione tardiva di un dipendente pubblico – gli aveva tolto un voto, per quest’errore in un tema – alla scoperta che, etimo alla mano, sempre di “cose da leggersi” si tratta.

 

Leggenda in Piazza Guerrazzi